prodotti per pulire la piscina - prodotti piscine del taglia - prodotto per piscina - pulizia piscine prodotti - rivenditori prodotti per piscine - sale per piscina vendita - scopa aspirafango per piscina

Manuale di Manutenzione

Guida alla Manutenzione della Piscine

 

 

 

Come conservare i prodotti

Bisogna essere sempre consci del fatto che i prodotti di trattamento sono prodotti chimici attivi.
Non sono tutti simili e devono essere conservati e manipolati con prudenza.

 

* Allo stesso titolo dei detergenti domestici, i prodotti di manutenzione della piscina devono essere inaccessibili ai bambini. Chiuderli a chiave o, se ciò è impossibile, metterli almeno in alto, su uno scaffale munito di sicurezza che elimini ogni rischio di caduta su un bambino.

* Conservare i prodotti nel relativo imballaggio chiuso correttamente, in posizione verticale, in un luogo asciutto e ventilato, al riparo dall'umidità e da un'eventuale inondazione.

* Evitare di esporli a raggi del sole e a fonti di calore (ad esempio vicino a una caldaia). Non conservare un prodotto liquido sopra un prodotto solido. Alcuni prodotti non devono mai mescolarsi, poiché provocherebbero reazioni chimiche estremamente pericolose o gas tossici:

* II liquido di Easy-Pool non deve mai entrare in contatto con Easy-Clear-C.

* Non mescolare e non conservare mai nello stesso luogo Easy-Minus e Easy-Clear-C.

 

L'uso dei prodotti

Prima dell'uso, leggere tutta l'etichettatura del prodotto, che precisa i rischi e le precauzioni da osservare.



* Conformarsi alle applicazioni scritte sulla confezione e non utilizzare mai i prodotti per usi diversi da quelli precisati nelle istruzioni per l'uso e soprattutto rispettare le dosi prescritte.
* Non lasciare mai un bambino manipolare questi prodotti.
* Rispettare le regole di igiene di base (non mangiare, non bere e non fumare) durante la manipolazione dei prodotti e lavarsi le mani.
* E' preferibile aprire le confezioni all'aperto.
* Evitare di respirare le polveri o i vapori dei prodotti.
* Non mescolare mai i prodotti clorati tra loro, siano essi di forma solida o liquida.
* Sciogliere sempre il prodotto nell'acqua ma non versare mai dell'acqua su o in un prodotto concentrato.
* Applicare i prodotti uno dopo l'altro, ma mai contemporaneamente.
* Applicare sempre il prodotto nell'acqua con il filtraggio in funzione, per agevolarne la diluizione, e lasciare quindi il filtraggio in funzione per varie ore
* Richiudere con cura le confezioni dopo l'uso e, per evitare un'eventuale confusione, buttarli soltanto quando sono vuoti e richiusi correttamente.
* Non conservare nè riutilizzare mai le confezioni vuote dei prodotti chimici. Buttarle immediatamente dopo aver esaurito il prodotto contenuto all'interno. Non buttare via le confezioni dei prodotti chimici se contengono ancora del prodotto. Buttarle solo se sono completamente vuote.
* Evitare il contatto prolungato del prodotto concentrato con la pelle, con gli indumenti e con i materiali della piscina. Si consiglia di indossare guanti e occhiali e di utilizzare il dosatore, se in dotazione, altrimenti un bicchiere.
* In caso di contatto accidentale con la pelle o con gli occhi, lavare con acqua abbondante per vari minuti, quindi consultare subito un medico e mostrargli l'etichetta del prodotto.
* Prendere nota dei numeri di pronto intervento e pronto soccorso e conservarli in un luogo noto a tutta la famiglia e di facile accesso.

Come selezionare i prodotti di manutenzione

Sconsigliamo l'uso di prodotti che non siano stati creati appositamente per la piscina, (acido cloridrico, solfato di rame, diserbante come anti alghe, ecc.) e decliniamo ogni responsabilità in caso di tale uso.

Non applicare una coltura chimica di base, poiché tutti questi prodotti hanno conseguenze sull'attrezzatura e soprattutto possono nuocere alla vostra salute. La nostra selezione di prodotti di manutenzione è il risultato di numerosi anni di esperienza nel campo del trattamento dell'acqua.

Concentrati, ma perfettamente dosati, i nostri prodotti garantiscono una massima efficacia per un risultato conforme alle regole di igiene e di sicurezza delle acque di piscina. La qualità dei prodotti reperibili sul mercato è molto variabile. Alcuni prodotti per piscina poco cari purtroppo talvolta di efficace hanno solo il nome!
A titolo indicativo, il trattamento d'urto Easy-Clear-C contiene il 70% di cloro attivo, mentre alcuni prodotti venduti correntemente ne contengono solo la metà. Altro elemento fondamentale, le pastiglie o i granulati non si dissolvono mai del tutto.
Questi residui inquinano la piscina ed impediscono di avere un'acqua cristallina. I nostri prodotti lasciano meno del 3% di residui nell'acqua, mentre con altri prodotti questo tasso è del doppio, se non del triplo. La selezione dei prodotti di trattamento per la piscina deve quindi essere seria tanto quanto l'osservazione di una ricetta medica per curarsi.
Da ricordare: non utilizzare mai prodotti contenenti flocculante con un sistema di filtraggio a cartuccia. L'intasamento della cartuccia filtrante sarebbe immediato ed irrimediabile.

Consigli di sicurezza

LA SICUREZZA è una preoccupazione che deve essere quotidiana, soprattutto se si hanno figli piccoli o animali. In effetti, non si è mai troppo prudenti ed un incidente può capitare rapidamente. Quindi, come altrove, la sorveglianza di ogni attimo è l'angelo custode più efficace. Ecco alcuni consigli semplici che possono contribuire all'obiet­tivo "sicurezza" e consentirvi di usufruire pienamente della piscina. La sicurezza dei bambini dipende soltanto da voi! Il rischio è massimo quando i bambini hanno meno di 5 anni.

* La sorveglianza dei bambini deve essere costante e ravvicinata.
* Non lasciare mai un bambino piccolo vicino ad una piscina anche se piccola e poco profonda, poiché può annegare in pochi centimetri d'acqua.
* Designare un solo responsabile della sicurezza.
* Rafforzare la sorveglianza quando vi sono più utenti nella piscina.
* Insegnare a nuotare ai propri figli non appena possibile, cosi in caso di caduta sapranno raggiungere il bordo della piscina senza farsi prendere dal panico.
* Non entrare mai rapidamente nell'acqua, soprattutto dopo un pasto (si consiglia di attendere almeno 3 ore), dopo un'esposizione al sole o dopo uno sforzo violento: si rischia la vita. Si consiglia di fare la doccia prima di entrare in acqua. Prima di entrare in acqua, bagnare almeno la nuca, le braccia e le gambe.
* Conservare i prodotti di trattamento dell'acqua fuori dalla portata dei bambini.
* L'uso delle attrezzature deve rispettare le istruzioni del fabbricante. Una scala non deve essere utilizzata ad altri fini.

Fare la scelta giusta

Per il riempimento della piscina si raccomanda di utilizzare acqua dell'acquedotto o anche approvvigionata con un autobotte, purchè con caratteristiche analoghe a quella dell'acquedotto. Si sconsiglia l'uso di acqua di qualità incerta proveniente da erogazioni antincendio, fiumi, stagni, sorgenti, pozzi, etc perchè potrebbe contenere impurità tali da rendere difficile o molto oneroso il trattamento di mantenimento ordinario e, in casi estremi, danneggiare i componenti della piscina e dell'impianto di filtrazione. Le principali caratteristiche dell'acqua Le caratteristiche dell'acqua non sono fisse, cambiano naturalmente (temperatura, evaporazione, bagnanti, piogge, venti, polveri, fuliggini) o artificialmente (prodotti di tratta­mento).

Il Ph (o potenziale Idrogeno)

Misura la concentrazione di ioni Idrogeno (H+). La scala del pH varia da O a 14. Un'acqua equilibrata ha un pH di 7. Il liquido lacrimale si situa più o meno a 7.4; un bagnante ha il massimo comfort con un'acqua vicina a questo valore. Se il pH è inferiore a 7. L'acqua ha una tendenza acida che provoca irritazione degli occhi e della pelle nonchè, alla lunga, un precoce deterioramento dei componenti della piscina. Se il pH è superiore a 8. L'acqua ha una tendenza basica che alla lunga ha una tendenza basica che alla lunga provoca incrostazioni calcaree su tutti i componenti della piscina. Il livello del pH condiziona direttamente l'efficacia dei prodotti clorati. Un buon pH in piscina è compreso tra 7.2 e 7.6 In presenza di una scala, deve essere mantenuto tassativamente tra 7 e 7.4.

Il TAC (Titolo Alcalimetrico Completo)

Si esprime in gradi francesi (°F) e misura la concentrazione dei carbonati e dei bicarbonati presenti nell'acqua. Questo parametro rappresenta il potere tampone dell'acqua, che consiste nella facoltà di impedire una variazione brusca del pH. Un buon TAC si situa tra 8°F e 15°F. È necessario eseguire la misura del TAC soltanto quando si riscontrano difficoltà nello stabilizzare il pH dopo lunghi trattamenti volti a tal fine. Easy-Test consente di effettuare questa misura

Il TH (Titolo Idrotimetrico)

Più comunemente chiamato durezza, si esprime in gradi francesi (°F) e determina la concentrazione di sali di calcio e di magnesio. L'acqua incrosterà se il TH sarà superiore a 20°F e sarà corrosiva al di sotto di 10°F. * Da 0° a 4°F: acqua molto dolce (acqua piovana Th: 0) * Da 4° a 8°F: acqua dolce * Da 8°a 18°F: acqua mediamente dura * Da 18° a 30°F: acqua dura * al di sopra di 30°F: acqua durissima Per evitare incrostazione o corrosione, si consiglia una valore di TH compreso tra 15°F e 25°F. Si può anche chiedere il valore del TH al proprio comune.

Caratteristiche di un'acqua buona

TAC: tra 8°F e 15°F TH: tra 15°F e 25°F pH: tra 7.2 e 7.6 1°F = 10 PPM = 10g/m3 = 10mg/l Tutti questi parametri sono interdipendenti: il pH è un prezioso indicatore, a seconda dei valori TH e TAC occorrerà correggerlo e tenerlo nella zona di equilibrio.

Waterair Italia è su Facebook

SEGUI WATERAIR ITALIA